TEFF – un cereale tutto da scoprire

Teff: la storia

Il Teff è un antico cereale conosciuto ed utilizzato fino a poco tempo fa solo in Etiopia. Viene seminato nelle alture africane e raccolto a mano. Il suo nome deriva dalla parola “teffa” che significa perdita  e si riferisce  alle piccole dimensioni dei suoi chicchi e alla conseguente facilità nel disperderli. Il Teff è infatti il più piccolo di tutti i cereali: misura 1,5 mm di lunghezza e 1 mm di diametro. Con un pugno di semi si può coltivare un’area molto vasta.
Da molte fonti si apprende che il Teff è stato coltivato in Etiopia fin dal 4000 a.C. e tuttora è il cereale più importante nella dieta Etiope.
Anche i faraoni egiziani avevano capito il valore di questo granello infatti all’interno di alcune piramidi sono stati trovati chicchi di questo cereale.

Caratteristiche nutrizionali

Il teff è senza glutine. Come tutti i cereali ha un alto contenuto di carboidrati,  pochi grassi ed è ricco di fibre pertanto è un alimento indicato contro la stipsi e per quelle patologie in cui può essere utile aumentarne l’introito (sovrappeso, ipertrigliceridemia, diabete tipo 2)

E’ ricco di tiamina (vit B1) e di niacina (vit PP).

Il teff ha un buon contenuto di proteine ma soprattutto contiene tutti e 8 gli aminoacidi essenziali.

Carboidrati: 65%

Proteine: 12%

Grassi: 2,1%

Energia: 334 kcal

Calcio (Ca): 160 mg

Magnesio (Mg): 185 mg

Vitamina B1: 11,7 mg

Vitamina B2: 0,5 mg

Le mie ricette con il teff:

http://blog.giallozafferano.it/aranciacanditablog/pasta-di-teff-senza-glutine-con-zucchine-e-pomodori-confit http://blog.gialllozafferano.it/aranciacanditablog/muffin-alle-carote-e-farina-di-teff-senza-glutine http://blog.giallozafferano.it/aranciacanditablog/pizza-senza-glutine-farina-teff

 

Precedente PIZZA senza glutine CON FARINA DI TEFF Successivo IL GLUTINE IN ETICHETTA: “PUO’ CONTENERE TRACCE DI…..”